CAPO VERDE










Voli settimanali collegano Sal e Santiago all'aeroporto Rabil di Boavista.
Se si preferisce raggiungere Boavista
con una barca si approda al porto nel
capoluogo Sal Rei.







Itinerari
Dal Sal Rei con una imbarcazione si può arrivare all’isolotto “Fortificazione”. Tra le spiagge più belle, verso sud “Estoril” e poi proseguendo si arriva a Chaves. Da qui si raggiunge un piccolo lago Ribeira di Rabil.
Quindi si può andare verso La Povocao Velha, costeggiando la costa si arriva alla zona delle spiagge di sabbia bianchissima, quali Lacacao e Curral Velho. E' proprio davanti a quest'ultima spiaggia che si trova il piccolo isolotto di Curral Velho dove nidificano uccelli ormai in via di estinzione, come l'Alcatraz e il Rabil un uccello che viene a riprodursi proprio a Boavista ogni anno. Proseguendo verso nord si trova Bofareira e Espingueira e poi verso sud Fundo das Figueiras. Un'altra spiaggia incantevole è Praia das Gatas dove si trovano gli isolotti di Passaros e Baluarte sedi di nidificazione di rari uccelli. Non lontano le saline.


le dune



una spiaggia









BOAVISTA





E’ l’ isola più vicina alla costa Africana, la terza in ordine di grandezza, e la meno popolata dell’arcipelago. Boavista in gran parte piatta e deserta, è costituita da paesaggi molto diversi, dalle dune di sabbia bianca alle distese di pietre vulcaniche, verdi oasi, e soprattutto circondata da un aureola di 55 km di spiaggia con sabbia bianca. Ultimamente vi è stato un notevole incremento del turismo soprattutto per iniziativa dei tour operator italiani, le strutture sono ancora poche ma di buon livello. Fu ufficialmente scoperta il 14 maggio del 1460, e venne battezzata con il nome di Sao Cristofao, poco dopo cambiò il nome con l’ attuale, si dice per l’ esclamazione “Boa Vista!!”, ovvero "bella vista!!", urlo gettato dai marinai portoghesi all’ apparire di questa terra. Povera d’ acqua ed insidiosa per le navi a causa del forte magnetismo presente nella punta del Morro Negro, Boavista giacque dimenticata, al servizio di poche capre ed un centinaio di abitanti, suddivisi tra pescatori e cacciatori dell’ unica fauna terrestre, le capre, appunto!


     


Da visitare il capoluogo Sal-Rei, una volta chiamato Porto Ingles. Di fronte alla cittadina si trova un’isolotto con una fortezza “Duque de Braganca” costruita per contrastare gli attacchi dei pirati. Boavista è famosa per le sue bellissime spiagge, praticamente si può costeggiare tutta l’isola camminando lungo il litorale sabbioso. Un altro luogo da visitare è il villaggio di Rabil dove vi è la Chiesa matrice di “S.Roque”, costruita nel 1801. Vi è inoltre una fabbrica di ceramica. Tra le spiagge più famose, Estoril e Chaves, ma da non dimenticare la spiaggia considerata la più bella dell’intero arcipelago: Santa Monica.


     
















BOAVISTA













una caletta a Boavista


girovangando per l'isola


surfista a Boavista