CAPO VERDE










SAO NICOLAU: può essere
raggiunta con l'aereo, voli
interni collegano l'isola con Sal
e Sao Vicente. oppure con
imbarcazioni che attraccano al
porto di Tarrafal.









Itinerari
Dall'aeroporto vicino a Preguica si arriva a Ribeira Brava, il paese più popolato dell'isola. Proseguendo verso ovest si arriva a Juncalinho. Più a nord sorge il villaggio di Vale di Faja e a sud la Valle di Caleijao.
Dal villaggio di Cachaco si arriva al monte Gordo che raggiunge i 1304 mt di altezza.
E' questo il punto migliore per vedere tutta l'isola: lo scenario Ŕ davvero suggestivo: ampie valli verdeggianti, raccolti e, al di lÓ, l'oceano turchese. Da qui si possono ammirare anche le piccole isolette di Raso e Branco, situate dopo S.Luzia. Nei giorni limpidi si possono vedere anche Sao Vicente e Sao Antao.
Proseguendo verso sud, troviamo la localitÓ di Tarrafal e vicino una delle spiagge pi¨ belle dell'isola: Baixo Rocha.









SAO NICOLAU





Sao Nicolau è sicuramente una tra le isole più affascinanti dell'arcipelago capoverdiano. Ha una superficie di 343 kmq che si estendono per 50 km di lunghezza e circa 25 km di larghezza. Anche quest'isola ha origini vulcaniche. Monti elevati si alternano a vallate verdeggianti che terminano in un oceano dalle acque turchesi. Il monte più elevato è Monte Gordo che raggiunge 1304 mt. Le valli sono strette e profonde. Fu popolata nel XVII secolo dopo Santiago e Fogo, soprattutto grazie alla presenza dell'acqua dolce, che ha permesso lo sviluppo delle coltivazioni e l'allevamento di bestiame.
E' considerata la culla del movimento letterario "Claridade", elite della cultura capoverdiana, fondato nel 1936 da Baltasar e Manuel Lopes e Jorge Barbosa.

     

Ribeira Brava
Così chiamata dalla valle in cui sorge, è uno dei luoghi da non dimenticare di visitare. Fu edificata in un luogo non facilmente accessibile, come riparo dagli attacchi dei pirati. Vi sono ancora tracce dell'epoca coloniale come la Igreja Matriz e il Seminario Liceu, il primo liceo costruito nell'interno arcipelago, dove hanno studiato numerosi lumi della cultura capoverdiana. Da visitare la Praia sove si trova il busto di Dr.Julio Josè Dias illustre medico dell'isola.


     

Il piccolo villaggio di Preguica era il porto principale dell'isola sia per il commercio che per il trasporto di imbarcazioni per passeggeri. A causa dei continui attacchi da parte dei pirati, fu edificato un forte nel XIX secolo nella Baia di S.Jorge. il porto è di piccole dimensioni, dimora di imbarcazioni da pesca, principale attività svolta dagli abitanti del luogo.
Tra le vallate pi¨ suggestive vi Ŕ Faja e Caleijao, che sono anche quelle pi¨ coltivate e verdeggianti dell'intera isola.

     

Tarrafal Ŕ il secondo centro pi¨ popolato dell'isola. Si affaccia su spiagge di sabbia nera ricche di iodio e titanio, molto conosciute per le proprietÓ curative.
















SAO NICOLAU